Una magrezza patologica può derivare da tante cause. Quella più frequente è dovuta in genere ad un apporto calorico alimentare insufficiente rispetto alla spesa calorica, provocato da inappetenza o da una vera anoressia nervosa.

Tra le cause organiche che possono essere causa di magrezza ci sono: 1) difetti nell’assorbimento intestinale del cibo (malassorbimento legato a malattie dello stomaco e dell’intestino); 2) conseguenze di interventi chirurgici; 3) malattie croniche debilitanti; 4) neoplasie; 5) malattie infettive croniche (tubercolosi, etc.); 6) malattie endocrine (diabete di tipo 1 giovanile, malattie dell’ipofisi, patologie del surrene, e ipertiroidismo).

L’ipertiroidismo è una della patologie endocrine più frequenti che causano magrezza soprattutto nelle donne. L’ipertiroidismo determina un’accelerazione del metabolismo corporeo con aumento del dispendio calorico. Queste persone nonostante mangino molto possono comunque andare incontro a dimagrimento, a causa di un consumo calorico eccessivo. Un’adeguata terapia per curare l’ipertiroidismo è indispensabile, al fine di normalizzare la spesa calorica, per il trattamento della magrezza in questi pazienti.